martedì 24 gennaio 2017

ERASMO DA ROTTERDAM E GLI ANIMALI

Ricevo da bailador.org

Risultati immagini per erasmo da rotterdam

Bailador. Politica e non umano

    ERASMO DA ROTTERDAM. GLI UOMINI LA GUERRA GLI ANIMALI
Quale fu dunque questo malfatto? Ebbene non ebbero scrupolo a divorare i cadaveri degli animali, di lacerarne a morsi la carne esanime, di berne il sangue, di suggerirne gli umori, e di seppellirsi viscere nelle viscere, come dice Ovidio. L’atto apparve sì disumano alle nature più mansuete,ma s’impose grazie al bisogno e alla convenienza. (Anche in mezzo ai piaceri e ai godimenti l’evocazione del cadavere cominciò a incontrar gradimento.
Ti seppelliscono la carne sotto una crosta, te la aromatizzano con spezie, te la decorano con un epitaffio: “qui giace un cinghiale”, “qui è sepolto un orso”. Che cadaverici piaceri!). Si arrivò anche più in là. Dagli animali feroci si passò alle bestie innocue. Si cominciò dappertutto a infierire sulle pecore animali senza frode né inganno,
sulla lepre, colpevole soltanto di essere saporita. Non si risparmiò il bue domestico, che aveva lungamente nutrito col suo lavoro l’ingrata famiglia; non ci si astenne da nessuna razza di uccello né di pesce; e la tirannide della gola arrivò al punto che nessun animale fu più in grado di sottrarsi alla caccia spietata dell’uomo, dovunque si mettesse al riparo. Un altro effetto ebbe la consuetudine: consentì di usare crudeltà contro ogni specie vivente, senza percepirla come tale purché ci si astenesse dal colpire l’uomo.
Ma succede con il vizio come col mare: si può forse impedirgli di rompere, ma porgli un argine una volta che ha rotto non è in potere di nessuno. L’uno come l’altro, una volta dentro, non sottostà alla nostra volontà, ma è portato avanti dalla sua forza d’ urto. Il tirocinio che abbiamo descritto fu un addestramento all’omicidio; fatto  l’addestramento, fu un addestramento all’omicidio: fatto l’addestramento uno scatto d’ira indusse l’uomo a colpire il suo simile con un bastone, con un sasso, con un pugno (giacchè ancora non si disponeva, suppongo di altre armi). E a forza di sterminare animali, s’era capito che anche sopprimere l’uomo non richiedeva un grande sforzo.
Pitagora, quel gran savio, aveva senza dubbio previsto questo esito, quando con un espediente filosofico cercava di distogliere la moltitudine ignorante dall’uccidere animali. Egli intuiva che l’uomo abituato a versare, senza minima provocazione, il sangue d’una bestia innocua, non avrebbe esitato, in balia della collera e sotto lo stimolo della provocazione, a sopprimere il suo simile.
Ancora un passo, e siamo alla guerra. Che cos’è la guerra? Un omicidio collettivo, di un gruppo; una forma di brigantaggio tanto più infame quanto più estesa. Ma questo genere di riflessioni muove a riso e a scherno di stolidi personaggi che stanno oggi al vertice: son farneticamenti da maestri di scuola, sentenziano, sentendosi al livello di Dio (e non sono neanche a livello d’uomo, se non perché hanno una faccia).
Abbiamo descritto la fase iniziale della parabola.
Ebbene, da quella fase siamo arrivati a un tale grado di frenesia, che tutta la nostra vita è dominata dalla guerra.

sabato 21 gennaio 2017

RIGOPIANO: LA STUPIDITA' DEGLI UOMINI E L'INTELLIGENZA DEI CANI. POVERI ANIMALI MORTI DAL FREDDO

In  origine vi era solo una baita, che abusivamente fu trasformata in un grande residence. Poi, come avviene sempre in questo Paese di amministrazioni locali e governi inefficienti o corrotti, avvenne una delle solite sanatorie per riempire le casse dell'amministrazione locale e statale. Eppure si doveva sapere che quella costruzione si trovava in una conca circondata da montagne del Gran Sasso da cui potevano cadere delle valanghe, soprattutto considerando che si trattava di una zona sismica.  Nonostante ciò un gruppo di scritriati non ebbe luogo migliore da scegliere per passare le vacanze che un albergo posto in una zona rischiosa. Come si suol dire, sono andati a cercarsela. Se non si fosse trattato anche di bambini, incolpevoli delle scelte fatte dagli adulti, non ci sarebbe da commuoversi per ciò che è capitato. Come al solito interviene poi la magistratura per indagare sulle colpe quando questi reati in relazione ad una costruzione abusiva erano ormai risultati prescritti. E allora a che titolo ora interviene la magistratura? Chiudono le stalle dopo che i buoi sono fuggiti. Poi, non potendo bastare i soccorsi umani per individuare i punti del residence sommerso dalla neve, si è dovuto ricorrerre al fiuto dei cani, questi meravigliosi animali a cui bisognerebbe fare un monumento. Animali capaci di una intelligenza e di una affettività che non ha pari tra altri animali. Salvo poi abbandonarli quando dei criminali li abbandonano se debbono andare in vacanza.  Uno sgoverno che ha stanziato solo 30 milioni di euro  compresi in un bilancio annuo di appena  300 milioni attribuiti alla protezione civile, che non ha provveduto a costruire capannonni di legno come riparo degli animali, lasciandoli morire di freddo. Mentre ogni anno si spendono più di 4 miliardi di euro per mantenere un esercito di invasori scansafatiche ospitati al caldo in hotel o in centri di accoglienza. Li avessero costretti almeno a spalare la neve. No, poverini, essi vengono dall'Africa e soffrono di più il freddo. Siamo alla follia della ideologia della solidarietà dell'accoglienza. E vedrete che questi invasori continueranno ad invaderci fregandosene di tutto il costo di danaro pubblico sottratto ad opere della protezione civile. 

 

venerdì 20 gennaio 2017

LA GAZZARRA CONTRO TRUMP. DOVRA' SCOMPARIRE

Multiculturalisti, femministe, musulmani, falsi democratici che bruciano le auto e sfasciano le vetrine dei negozi in cortei scomposti e caotici composti da individui che, privi di cervello, avrebbero preferito la continuazione di una politica estera fallimentare contraria agli interessi degli USA. Anche l'Europa dovrà fare i conti con un Trump che, se manterrà le promesse, porrà fine alla scellerata politica contro la Russia considerata il nemico numero uno, mentre il vero nemico è la potenza finanziaria della globalizazione che ha privato i popoli della loro identità. Ha detto Trump che egli restituirà il potere al popolo, che è stato dominato dalla ricchezza di pochi, dalla finanza internazionale delle banche che ha distrutto l'economia reale. Se era democrazia quella dei falsi democratici allora essi sono solo degli stolti incapaci di capire che manifestando contro Trump stanno manifestando contro se stessi, contro la diminuzione delle tasse, contro la delocalizzazione delle industrie all'estero per sfruttare la mano d'opera sottopagata.   Se democrazia significava continuare sul solco di un deficiente Obama, guerrafondaio con tanto di premio Nobel per la pace(!) che con la falsa Clinton (Radhom) avrebbe continuato a sostenere la guerra civile in Siria, avrebbe riconosciuto in Libia come unico governo legittimo quello fatiscente e filoislamico di Al Sarraj a Tripoli e non quello laico di Tobruk, allora questa falsa democrazia doveva essere spazzata via. I partiti europei sostenitori della dittatura dei burocrati non eletti di Bruxelles dovranno fare i conti con Trump perché non avranno più lo scudo della NATO contro la Russia, vero baluardo contro l'espansione dell'islamismo. Una NATO usata sempre dai predecessori di Trump, e contro il suo stesso statuto, come strumento di guerra offensiva e non difensiva. Dovranno capire che ogni Stato deve difendere i propri confini e porre fine all'invasione proveniente dall'Africa e dall'Asia. Ecco uno dei risultati del "democratico" Obama

Addio ai simboli dell'Occidente
La mannaia dell'Isis a Palmira

   


  • Il fondatore dell'Isis adesso se ne va, speriamo che sotto Trump gli Usa abbiano un sussulto e si diano da fare per eliminare i terroristi che le precedenti amministrazioni hanno creato.

giovedì 19 gennaio 2017

CORRELAZIONE TRA CARNE, ALZHEIMER, PARKINSON E SCLEROSI MULTIPLA

FRANCO LIBERO MANCO

(dal mensile “La medicina biologica”, aprile-giugno 2016)
Eccessi proteici generano amiloidosi che porta alla comparsa nell’encefalo di una sostanza, che si produce a seguito ad una alterazione del metabolismo proteico, che porta all’invecchiamento precoce e quindi al morbo di Alzheimer che è appunto una malattia degenerativa dell’encefalo.
Tra le altre cose viene riportato:

Malattia di Alzheimer-Perusini
L’alimentazione ideale nella prevenzione della MA-P deve limitare l’assunzione di colesterolo, grassi saturi, calorie totali e favorire quella di fibre, cereali integrali, legumi, frutta e verdura.

Morbo di Parkinson
Una dieta povera in fibre tende a produrre uno aumento dello stress ossidativo che determina la riduzione dell’efficacia dei Sistemi di difesa dall’ossidazione. Viceversa una dieta ricca in fibre e in vitamine (frutta, verdura, cereali integrali, legumi) con piccole quantità di acidi grassi Omega3, caffeina e resveratrolo può fornire neuro protezione.

Sclerosi Multipla
Tra i componenti dell’alimentazione più studiati e correlati alla SM: i grassi animali, soprattutto quelli derivati dai latticini. Secondo alcune teorie un’alimentazione infantile a base di latte vaccino può creare i presupposti per la comparsa di alcuni danni al Sistema Nervoso Centrale nel corso della vita.
Numerose ricerche evidenziano il ruolo determinante dell’alimentazione e dello stile di vita nel controllo della SM sia in corso di malattia sia nella sua fase di esordio. Le esperienze di Swank and Grimsgaard (1988) e di Swank (1991): i pazienti SM  migliorano quando iniziano ad alimentarsi con pochi grassi (- 20% delle calorie totali); il miglioramento è tanto più evidente quanto prima il paziente adotta un’alimentazione con pochi grassi; la riduzione marcata dei grassi saturi ( meno del 20% g/die) si associa nei pazienti SM ad un arresto della progressione clinica di malattia; il tasso di mortalità dei pazienti SM risulta direttamente correlato alla qualità dei grassi saturi assunta.
Quando le proteine o i grassi reagiscono con lo zucchero si formano delle sostanze chiamate AGEs, ossia i prodotti terminali della glicazione avanzata. Questo processo può avvenire sia in modo naturale sia durante il processo di cottura di un alimento come la carne. Ed è proprio la carne e i suoi vari metodi di cottura sotto accusa da un nuovo studio che può causare nel cervello lo sviluppo di malattie come l’Alzheimer.
Lo studio, condotto dai ricercatori dell’Icahn School of Medicine di Mount Sinai (New York) e pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS) mostra che una dieta con alto contenuto di AGEs produce un aumento di pericolose proteine nel cervello e un danno alla funzione cognitiva: queste sostanze hanno la capacità di modificare i processi chimici cerebrali.
Mangiare carne cotta a fuoco vivo (che sia in padella, sulla griglia o in forno) può far aumentare il rischio di demenza se, con questa si assorbono anche gli AGEs. Questi prodotti  possono far aumentare l’accumulo nel cervello di proteina beta amiloide, un noto marcatore per la malattia di Alzheimer e la demenza.
La dott.ssa Helen Vlassara e colleghi già sapevano che gli AGEs sono prodotti naturalmente in piccole quantità nel nostro organismo, ma il sovrappiù viene assunto per mezzo della dieta e, in particolare, con la carne cotta. Ed è proprio il sovrappiù a poter creare dei problemi.
La grande quantità di AGEs si trova nei prodotti a base di carne, fritti, alla griglia o al forno, ma anche in prodotti lattiero-caseari che sono stati pastorizzati o sterilizzati. Il problema principale non è tanto l’assunzione di queste sostanze, ma l’accumulo, che con il tempo e l’età può promuovere l’infiammazione cronica nel corpo. E, come si sa, proprio l’infiammazione è implicata nei processi patologici e in malattie neurodegenerative come l’Alzheimer.
Sebbene i ricercatori ritengano siano necessari ulteriori e approfonditi studi sull’uomo, auspicano la necessità di ridurre i cibi ricchi di questi composti dannosi;  mangiare più alimenti a base vegetale è generalmente considerato augurabile se si vuole seguire una dieta più sana.

“Le malattie della carne” – CORRELAZIONE TRA CARNE ...

www.circolovegetarianocalcata.it/.../le-malattie-della-carne-correlazione-tra-carne-alz...
1 giorno fa - Malattia di Alzheimer-Perusini ... Ed è proprio la carne e i suoi vari metodi di cottura sotto accusa da un nuovo studio ... Franco Libero Manco.

CADAVERI "BUONI" DA MANGIARE - di Franco Libero Manco. su ...

blog.libero.it/MACELLI/9132583.html

Sull'asserito Gesù vegetariano leggere 

Franco Libero Manco - Il richiamo della Foresta - Blog - Repubblica.it

richiamo-della-foresta.blogautore.repubblica.it/tag/franco-libero-manco/
A tali domande cerca risposta Franco Libero Manco, saggista (Codice Vegan, Anima edizioni) e presidente dell'Ava-Associazione vegetariana animalista, ..

FINALMENTE SE NE VA QUESTA DISGRAZIA

Un deficiente guerrafondaio responsabile della guerra civile in Siria dove ha finanziato i ribelli appoggiati anche dall'Arabia Saudita per imporre un governo islamico amico dei Fratelli musulmani, indebolendo così il governo laico di Assad e permettendo in questo modo l'infiltrazione di Al Qaeda e dell'Isis. Responsabile anche del caos della Libia dando ascolto anche in questo caso all'Arabia Saudita, che,  nemica di Gheddafi, voleva instaurare un governo suo alleato. Così è avvenuto il bombardamento della Libia da parte della Nato con la responsabilità della Francia del trombato Sarkozy e dell'Italia di Napolitano (il Peggiore) e del governo Berlusconi (traditore di Gheddafi). E allora era segretario di Stato degli USA la trombata Rodham (falsa Clinton). In politica interna si è fatto servo dei poteri finanziari delle banche aumentando la povertà dei poveri e impoverendo la classe media e quella operaia. Non si spiega altrimenti il fatto che Trump abbia avuto successo negli Stati più industrializzati che prima erano il bacino elettorale dei democratci (come il Michigan). Il gesto dell'ombrello glielo ha fatto Trump. 
Ascoltare il discorso di Trump contro la lobby dei poteri finanziari che hanno sinora sottomesso l'economia reale avendo solo interesse ad aumentare la loro ricchezza. 
  

mercoledì 18 gennaio 2017


Due presidenti a confronto

Testo di Paolo Sensini



Con Obama si è visto per la prima volta l'assegnazione preventiva del Premio Nobel per la Pace. Che abbia poi bombardato ben 7 Paesi (anzi 8 se includiamo anche l'Ucraina) facendone il più grosso guerrafondaio dalla fine del dopoguerra, è un dettaglio su cui sorvolare... Con Trump siamo invece in presenza dell'esatto opposto: la condanna e la contestazione preventiva di tutto ciò che ancora NON ha fatto. it's the media, stupid!

mercoledì 18 gennaio 2017

LA PROSSIMA AUGURABILE FINE DELL'EURO. ASPETTANDO TRUMP

Moneta costruita a tavolino e perciò del tutto artificiale. Una vera disgrazia. Si è voluto costruire una unità europea partendo dall'unità monetaria. Si dice che i guai provocati dall'euro sono dovuti al fatto che non è stata accompagnata da un'unità politica. Ma meglio che non sia stata aggiunta un'unità politica, tranne la costosa burocrazia della inutile e dannosa costruzione di un fantasma di parlamento europeo che di fatto conta nulla essendo tutte le decisioni prese da una Commissione di non eletti che ha espropriato ogni Stato della sua sovranità monetaria dettando leggi in fatto di economia pur non esistendo una unità fiscale che dovrebbe essere il presupposto di una unità economica.  L'euro ha fatto schizzare verso l'alto tutti i prezzi per una naturale legge economica che vuole che in un mercato unico come quello dell'UE i prezzi si vadano aggiustando verso l'alto, cioè verso il costo della vita degli Stati economicamente più forti. Il ritorno alla lira (magari ad una lira pesante trasformando in una lira le vecchie 1936,27 lire corrispondenti ad un euro) porterebbe ad una conveniente svalutazione a cui non corrisponderebbe una pari inflazione.  Nel 1992 la lira fu svalutata del 20% ma l'inflazione fu del solo 5%, con grandi benefici nell'esportazione. Nel mercato interno con la svalutazione nulla cambierebbe, al contrario di quanto dicono i fanatici disonesti o ignoranti sostenitori dell'euro. Infatti le imprese nostrane dovrebbero adeguare i prezzi ad una minore capacità di acquisto della lira se non vogliono chiudere per fallimento, mentre le stesse imprese trarrebbero vantaggio da una maggiore competitività nelle esportazioni senza dover delocalizzarsi all'estero. Il tutto accompagnato da dazi doganali per favorire le imprese nostrane come ha ben capito Trump per gli USA allo scopo di affondare finalmente la maledizione della globalizzazione, che è divenuta la causa maggiore della povertà.  Si obietta da parte dei fanatici dell'euro che dovremmo pagare di più il petrolio, e dunque aumenterebbero i costi di trasporto delle merci. Non si tiene conto che non è il costo del petrolio importato che incide sul costo dei trasporti ma è l'insieme delle accise che si pagano con la benzina e con il gasolio. Si sta pagando ancora l'accise della guerra d'Etiopia del 1936. Il minore introito dalle accise sarebbe compensato da un minore costo della produzione e dei trasporti, con la conseguenza di un maggiore consumo che comporta una maggiore produzione e una maggiore occupazione. Pertanto vi sarebbe un maggiore introito dello Stato perché la tassazione avverrebbe allargando orizzontalmente la massa dei contribuenti con la diminuzione delle tasse e non aumentando le tasse di una minore massa di contribuenti. Diminuendo le tasse si avrebbe infatti una maggiore produzione con il conseguente aumento dell'occupazione e perciò della massa dei contribuenti. Vi è da guadagnarci da parte dello Stato se si abbassano le tasse estendendo il numero dei contribuenti come conseguenza dell'aumento della produzione e degli occupati. La piccola Danimarca, la Svezia, l'Ungheria, la Polonia, pur facendo parte dell'UE, si sono  tenute le monete nazionali, come l'Inghilterra, che con il Brexit uscirà anche dall'UE. E come mai la Svizzera, che non fa parte dell'UE, sta meglio essendosi tenuta il franco? Trump darà la spallata finale all'euro.      

Una scelta che s’impone

Testo di Andrea Pasini

Italiani, cercate di capire bene questo semplice concetto che a tanti ancora non entra in testa perché vittime compiacenti del sistema delle lobby finanziare speculative. L'euro non è stato un errore, ma un piano studiato nei minimi dettagli per sottrarre la sovranità ai popoli. Le decisioni impopolari della politica non sono errori, ma strategie precise per ridurre il popolo alla miseria e alla sottomissione. Appena ti accorgi di un errore, fai il possibile per correggerlo, mentre se non provi a rimediare è evidente che il tuo scopo è un altro. Per cui, cari italiani, probabilmente adesso qualcuno si sta rendendo conto che tutto ciò che stiamo provando sulla nostra pelle, la crisi economica, le scelte scellerate dei vari governi che si stanno succedono illegittimamente riguardo ad esempio l'accoglienza dei clandestini illimitata e senza regole, che sta di fatto distruggendo il nostro paese, lo sperpero illimitato dei soldi pubblici e di conseguenza il debito pubblico che continua a salire, il continuo aumento delle tasse che sta impoverendo le nostre aziende e noi, la burocrazia pachidermica che fa diventare una cosa semplice un vero calvario, gli onesti che devono pagare sempre tutto e i disonesti che la fanno sempre franca, ecc. ecc. ci deve portare a rispolverare un vecchio motto guerriero che dice quanto segue : CHI COMBATTE PER LA PROPRIA LIBERTÀ PUÒ ANCHE MORIRE MA CHI NON PROVA NEMMENO A COMBATTERE È GIÀ MORTO. A voi la scelta. Io voglio vivere da uomo libero e onesto e non da schiavo a casa mia, per cui combatto senza paura.

OMOSESSUALITA' ERRORE CURABILE DELLA NATURA

Ho studiato questo argomento leggendo il libro del biologo francese Jean-Didier Vincent Che cos'è l'uomo (Garzanti 2005). Le cause sono sia di origine genetica (errore nella duplicazione del DNA e nella trascrizione del DNA nell'RNA) oltre a quelle dovute a disfunzioni ormonali. 

A ogni orifizio la sua funzione

Fonte: Il Giornale



"L’omosessualità non è una condizione normale. Sono 40 anni che curo le persone omosessuali, e le amo. Moltissimo.", parole di Silvana De Mari (chirurgo, endoscopista, psicoterapeuta) a La Zanzara su Radio 24. La dottoressa inoltre spiega come "in realtà l’omosessualità non esiste. La sessualità è il modo della biologia per creare le generazioni successive attraverso l’incontro tra gameti femminili e maschili. A Madre Natura non interessa nulla del piacere personale, a Madre Natura interessano solo i piccoli, le generazioni successive". E ancora: "Dove non c’è incontro di gameti non c’è sessualità. Se io mi masturbo è autoerotismo, non sesso. Dunque queste persone, i gay, sono asessuate e omoerotiche. La sessualità è solo tra maschi e femmine, mettere il pene in una donna è sesso".

I gay secondo lo psichiatra Francesco Bruno "Sono malati, persone ...

Meluzzi sulla legge contro l'omofobia: “Mi ricorda tanto i ...

Veritas vincit: Madonna con bambino