giovedì 8 dicembre 2016

IMMACOLATA SOLO IN ITALIA

Non vi è altro Stato in Europa dove l'8 dicembre sia festa per l'immacolata concezione. E'possibile che sia un giorno festivo la barzelletta dell'immacolata concezione? Sant'Anna, la madre di Maria, fu sospesa dal peccato originale poco prima che concepisse la figlia perché altrimenti Maria sarebbe nata con il peccato originale, che avrebbe trasmesso al figlio Gesù, il Verbo della trinità, il Figlio, costretto dal Padre ad incarnarsi proprio per liberare con il battesimo l'umanità dal peccato originale. Dopo la nascita di Maria la madre Anna, che ebbe poi altri figli, fu fatta ricadere nel peccato originale. Che ridere! E i non cristiani, come tutti i non battezzati, i pagani di allora e tutti coloro che non erano stati avvicinati dalla propaganda evangelica, che erano già nell'antichità quasi tutta la popolazione umana, e la maggioranza della popolazione mondiale di oggi, non cristiana, e comunque non battezzata, che fine farà? Boh! A parte ciò il racconto mitologico è rigorosamente logico. Peccato che sia ridicolo. Non si potrebbe sostituire l'8 dicembre sostituendo la barzelletta con una festività seria tanto per regalare agli italiani un giorno festivo in più? Il dogma fu stabilito da Pio IX l'8 dicembre del 1854, e nel 1870 perse  lo Stato pontificio. Evidente l'immacolata concezione  non lo aiutò a conservarlo. Sarebbe interessante sapere quanti cristiani credano in questa barzelletta.  

NON VOGLIO PIU' VEDERE QUESTA FACCIA

Ha usurpato la presidenza di una Camera con una falsa maggioranza fatta di traditori e con un premio di maggioranza dichiarato anticostituzionale (causa porcellum). Si è fatta sempre promotrice dell'invasione dall'Africa confondendo nella sua ignoranza tra morale e diritto. E' l'icona di una società meticciata, multiculturale e multirazziale, con tutto il dissesto sociale conseguente. Ha fuori luogo chiamato sempre razzisti coloro che non ne possono più di queste invasioni quasi quotidiane che, oltre tutto, hanno portato all'islamizzazione dell'Italia. Che cosa c'entra il razzismo? Solo una mente distorta può usare l'accusa di razzismo chi vuole la difesa dei confini di fronte ad una continua invasione. Dopo la batosta del referendum ha promesso di lasciare la politica. Che la lasci al più presto. Ma ci credete? Dovrebbe rinunciare al vitalizio se si andasse alle elezioni prima del settembre 2017. 

La delusione di Laura

Testo di Laura Boldrini


“Sono davvero disgustata dal risultato elettorale, una vera delusione. Il popolo Italiano sempre più razzista e disfattista, non merita che continuiamo a perdere tempo e risorse per migliorare questo paese. Se questi sono gli Italiani da rappresentare, io me ne vergogno e quindi abbandono la politica per sempre.”

L'elettore speranzoso


Con molta sincerità non riesco a capire come molti personaggi più o meno illustri dello spettacolo, uomini politici di una certa levatura possano essere stati illusi di ottenere una prevalenza del sì per l'approvazione di una modifica della Costituzione così assurda e nello stesso tempo incomprensibile. Oggi riscontriamo un fuggi fuggi generale, un cercare di sottrarsi alla pubblicità prima sostenuta con massima faccia tosta ed arroganza. Spero che siano indette le elezioni quanto prima possibile. E vogliamo che persona veramente coerente e lineare crei presupposti per un governo capace e duraturo. Per eliminare la povertà, la disoccupazione, l'invasione barbarica gli immigrati clandestini, l'eliminazione dal nostro territorio di presenze islamiche noiose, promotrici di pretese assurde di occupazione di territorio con gestione autonoma e in positività coraniche fuori dalla grazia del nostro diritto e della nostra religione.

Vogliamo una magistratura efficiente, più responsabile e severa verso chi commette reati gravi di violenza tale da dare sconvolgimento sociale. Vogliamo che gli stipendi dei parlamentari siano dimezzati per sopperire a quelle necessità di pensionati che vivono di gran lunga al di sotto del livello di povertà. Vogliamo che i clandestini siano rispediti al loro paese senza tanti se e tanti ma. Non abbiamo bisogno di giovani africani per sostituire i giovani italiani che se ne vanno all'estero per lavorare. Vogliamo che la nostra società sia messa in grado di progredire ed evolversi economicamente e socialmente. Non vogliamo assolutamente che regredisca sotto il profilo sociale ed economico. Che le forze dell'ordine siano bene organizzate e trattate bene dal punto di vista economico. Sopratutto vogliamo che l'extracomunitario o l'immigrato che delinque debba essere rispedito con il foglio di via al suo paese di origine e l'obbligo specifico di non rimettere piede in Italia.

Ma che cazzo tuona Mattarella. Lui è al Quirinale eletto da Parlamento con maggioranza illegittima di 150 membri (da lui stesso i...

Renzi lascia, Alfano tira dritto:
'Abbatterò i muri anti migranti'

   

HA DETTO CHE IL SOLE SORGERA' ANCORA

Forse pensava alla frase finale del film Via col vento. Per lui dopo il referendum il sole dovrà sorgere sempre così

Il sole inaspettato dell'Avvenire


IL DEMONIO IN PURGATORIO

Per ora è sceso solo in purgatorio. Non si è mai saputo che un demonio stesse in purgatorio. Bisogna cacciarlo nell'inferno con tutti i traditori che gli hanno dato fiducia permettendogli una falsa maggioranza. Ora i traditori (con a capo ALF-ANO) sono in libera uscita e non sanno a che carro arrampicarsi. Questo sgoverno ha perso su tante questioni, ma pochi hanno pensato che abbia perso sulla questione dell'invasione dall'Africa. Mezzo milione di invasori in tre anni. Li chiamano ancora "migranti", "profughi". Che faccia tosta. Non li arresta nemmeno l'inverno. Due giorni fa ne sono arrivati 800 in Sicilia e ieri altri 500. E poi questo sgoverno si lamenta della batosta al referendum. Arrivano dall'Africa subsahariana, da Stati dove non vi è guerra. Sono quasi tutti islamici, che per il solo fatto di essere tali dovrebbero essere dichiarati fuorilegge. Chi crede nel Corano è un fuori legge rispetto alla Costituzione italiana  e al Codice Penale. Le moschee sono luoghi di propaganda del terrorismo islamico perché in base al Corano non esiste un islamismo moderato. Il demonio in tre anni non ha voluto porre fine all'invasione ponendo fine alla sciagura del "mare nostrum" inventato dal suo predecessore l'inetto Enrico Letta, a cui fece le scarpe con il "stai sereno". Per lui l'unica soluzione contro l'invasione dall'Africa doveva consistere solo nel distribuire in tutta Europa gli invasori, non nel richiedere un intervento internazionale per operare uno sbarramento di fronte alle coste della Libia per impedire l'avanzare dei barconi. L'Italia è l'unico Stato al mondo che usa le sue navi militari per farsi invadere caricando gli invasori sulle navi. Nel 60% dei NO stanno anche quelli che hanno preso atto di questa pazzia. Ora stia lui "sereno" mandandolo nel suo luogo naturale che è l'inferno.

"Dateci soldi o vi decapitiamo"
Clandestini in rivolta a Potenza

Ecco un commento 

malatesta
Mer, 07/12/2016 - 11:30
"..il migrante vien di notte - con le scarpe tutte rotte - vien dall'Africa in barcone - a rubarvi la pensione - nell'Hotel la vita e' bella - nel frattempo ti accoltella - poi verra' forse arrestato - e l'indomani rilasciato..."..
Ritratto di gianniverde

Così gli immigrati conquistano
le case popolari in tutte le città

martedì 6 dicembre 2016

CORTE COSTITUZIONALE DI COMPOSIZIONE ANTICOSTITUZIONALE

A info@cortecostituzionale.it
UN CHIRURGO NON PUO' OPERARE SE STESSO
La Corte Costituzionale dovrà decidere (comodamente) in gennaio sulla costituzionalità della legge elettorale italicum. Ma con quale legittimità? Si noti che la Corte Costituzionale è composta da 15 membri che durano in carica 9 anni. Ma attualmente è composta da 14 perché incredibilmente il parlamento non si è messo d'accordo nel nominare il 15° in sostituzione di Mattarella. 1/3 viene eletto dalle magistrature superiori (Cassazione, Consiglio di Stato e Corte dei Conti). Lasciamo perdere quel terzo eletto dalle magistrature superiori che non dipende dalle elezioni politiche. Gli altri due terzi dipendono dalle elezioni politiche perché 1/3  è eletto dal parlamento in seduta comune e l'altro terzo dal presidente della Repubblica. Da notare che ognuno ha uno stipendio di 240.000 euro l'anno ma il presidente 360.000. Allora che fanno? Il più anziano per nomina lo eleggono presidente in modo che possa andare in pensione con una pensione parametrata a 360.000 euro. Così Paolo Grossi,  nominato il 17 febbraio del 2009 da Napolitano, è stato nominato dalla Corte presidente il 24 febbraio 2016. Sono andato a controllare le date di nomina  dei membri eletti dal parlamento e dal presidente della Repubblica. Paolo Grossi, nominato dal presidente della Repubblica Napolitano, è il più anziano per nomina tra quelli nominati dal presidente della Repubblica e dal parlamento. Gli altri membri nominati da Napolitano sono Marta Cartabia (2 settembre 2011), Giuliano Amato (12 settembre 2013), Daria de Pretis (14 ottobre 2014), Nicolò Zanon (18 ottobre 2014). Quelli nominati dal parlamento sono Silvana Sciarra (6 novembre 2014), Franco Modugno (16 dicembre 2015), Augusto Antonio Barbera (16 dicembre 2015), Giulio Prosperetti (16 dicembre 2015). Essi sono i più giovani per nomina. Come detto, ne manca uno di nomina parlamentare.  Ebbene, questa Corte dovrebbe decidere sulla costituzionalità dell'italicum mentre vi dovrebbe essere una ideale Corte (che non esiste) atta a dichiarare l'illegittimità della nomina di 2/3 dei suoi membri. Infatti la Corte Costituzionale (se pur con parziale differenza nella sua composizione, dato che alcuni suoi membri avevano concluso i 9 anni di mandato) dichiarò anticostituzionale il porcellum. Ne consegue che l'attuale composizione della Corte Costituzionale è da considerarsi ANTICOSTITUZIONALE a causa del porcellum, sulla base del quale è stato eletto un parlamento di composizione anticostituzionale che ha nominato i membri della Corte e ha nominato un presidente della Repubblica (Napolitano) anch'egli di riflesso di nomina anticostituzionale, ma che tuttavia ha nominato 5 membri  della Corte. Naturalmente anche Mattarella, anche lui nominato da un parlamento eletto con l'anticostituzionale porcellum, deve essere considerato di nomina anticostituzionale. Ma di questo nessuno parla. Perché? Perché fa comodo a tutti. A cominciare dai membri della Corte Costituzionale, che altrimenti dovrebbero riconoscere nulla la loro nomina, in base al brocardo QUOD NULLUM EST NULLUM PRODUCIT EFFECTUM. Nel gennaio 2014, con sentenza n. 1/2014, la Corte Costituzionale ha dichiarato l'ILLEGITIMITA' COSTITUZIONALE parziale della legge Calderoli (porcellum), annullando il premio di maggioranza e introducendo la possibilità di esprimere un voto di preferenza. La legge elettorale proporzionale così risultante è soprannominata Consultellum. Da notare che già nel gennaio 2014 la composizione della Corte Costituzionale che dichiarò l'illegittimità del porcellum era di composizione in buona parte illegittima proprio a causa del porcellum. Una Corte Costituzionale formatasi per 2/3 sulla base del porcellum che dichiara illegittimo il porcellum. Ma signori della Corte! Eravate anche molti di voi di nomina illegittima. E invece questi signori avranno la presunzione di pronunciarsi sulla costituzionalità dell'italicum. INCREDIBILE. L'Italia a causa del porcellum voluto da Berlusconi-Calderoli si trova in una situazione di totale anticostituzionalità di tutte le sue massime Istituzioni. Soffrono tutti della malattia tipicamente italiana che si chiama POLTRONITE.         

Composizione - Corte Costituzionale

www.cortecostituzionale.it/actionCollegio.do
Professore ordinario di storia del diritto medievale e moderno, nato a Firenze il 29 gennaio 1933, nominato dal Presidente della Repubblica il 17 febbraio 2009.

lunedì 5 dicembre 2016

NUNC DEMUM REDIT ANIMUS (TACITO). ORA FINALMENTE SI TORNA A RESPIRARE

Così scrisse Tacito (Vita di Agricola) dopo la morte dell'imperatore Domiziano, che aveva instaurato una dura repressione contro  tutti i congiurati sostenuti dall'aristocrazia del Senato, che ebbe poi la meglio con il suo assassinio. Ma a maggior ragione Tacito avrebbe dovuto riferire la sua frase a Nerone. Chi da usurpatore del potere ottenuto senza elezioni ha sgovernato l'Italia negli ultimi tre anni è stato peggio di Nerone che, nonostante tutti gli assassini in famiglia, ma dovuti alle congiure di palazzo, nei suoi 15 anni di potere, specialmente nei primi 10 anni sotto la guida del filosofo Seneca, promosse una florida economia in un lungo periodo di pace non avendo aspirazioni di ulteriori conquiste. Capì di avere dalla sua parte l'appoggio della maggioranza del popolo romano, contro il potere degli aristocratici del Senato che rappresentavano i poteri forti dell'economia che impoverivano il popolo. Leggere a questo proposito il libro di Massimo Fini (Nerone. Duemila anni di calunnie), che rivaluta la figura di Nerone. Ma Tacito vide un tiranno in chiunque si opponesse al potere del Senato, considerato da lui espressione delle antiche libertà repubblicane. Per tre anni l'Italia è stata dominata da una farsa di tiranno, che da una parte cercava di conquistarsi le masse con le mance elettorali mentre, dall'altra, contraddittoriamente, si faceva sostenitore dei poteri forti della finanza. Per tre anni ha mandato avanti questa contraddizione con cui credeva di avere la botte piena e la moglie ubriaca. E'stato un buffone sbruffone disonesto che si era ritagliato su misura una schiforma della Costituzione stravolgendola tutta per assicurarsi un potere personale occupando tutti gli spazi, viaggiando all'estero per farsi benedire dal fallito Obama mentre si era affittato un aereo personale e usava un elicottero sottratto alla protezione civile per viaggiare in tutte le regioni d'Italia per farsi la sua propaganda. Per tre anni è vissuto di menzogne, compresa la riduzione delle tasse (mentre occultava  l'introduzione di nuove tasse), per coprire una politica da sfacelo economico. E' bene che questo delinquente, un esagitato da TSO, ora sparisca per sempre non lasciando più tracce di sé. Non voglio più vedere i suoi leccaculo a cominciare da quella inetta, arrogante e vomitevole serva del suo padrone che risponde al nome di Maria Elena Boschi, che credeva di essere anch'essa padrona dell'Italia attribuendosi il maggiore merito della schiforma della Costituzione. Ha finito la sua resistibile carriera. Il suo padrone ha perso su tutto, sull'economia, sulla mancanza di iniziativa per impedire la continua invasione dall'Africa, che certamente ha contribuito alla vittoria del no. In tre anni ha riempito l'Italia di circa mezzo milione di invasori nullafacenti mantenuti con le tasse degli italiani, costando almeno 7 miliardi annui, sottratti a 4 milioni di italiani in stato di povertà. Mai era capitato nella storia della Repubblica un individuo simile da malaffare. Non voglio più vedere quelle brutte facce di traditori o transfughi come Alfano e Verdini e i loro accoliti che hanno permesso la formazione di una falsa maggioranza credendo di salire per sempre sul carro del falso vincitore, che è finito sotto il suo carro. Traditori che hanno rappresentato l'antica e disonesta tradizione di molti italiani pronti a salire sul carro del vincitore. Da questo carro sono caduti e ora saranno costretti a cercarsi un altro carro. Guai a coloro che li faranno salire su un altro carro permettendo loro di sopravvivere politicamente. Non possono più avere alcuna credibilità. Debbono essere cancellati per sempre perché chi ha tradito una volta è pronto a tradire altre volte. Sono stati rottamati da colui che si era presentato come rottamatore, rimanendo egli stesso rottamato. Di chi di "stai sereno" ferisce di "stai sereno" perisce. Ed ora si prepara la faida contro di lui dentro il PD, anche da quegli stessi che, dandogli la maggioranza nel PD, avevavo pensato di poter trarre vantaggi facendosi suoi servi. Bisogna modificare l'art. 67 della Costituzione perché venga introdotto il vincolo di mandato ad impedire altri tradimenti. Chi non è più d'accordo con il partito in cui è stato eletto deve solo dimettersi e non passare ad altro partito o fondarne un altro senza essere passato prima per le elezioni. Qualunque cosa ora succeda sarà sempre meno peggio di quel peggio del peggio in cui l'Italia si è trovata  in questi tre anni con uno sgoverno avente a capo questo pazzo  assetato di potere. Se non fosse stato stronzo non avrebbe condizionato la sua poltrona da non eletto con la schiforma della Costituzione di cui l'Italia non aveva affatto bisogno. Non l'ha capito a causa della sua arroganza da individuo senza cervello che gli ha impedito di avere una visione realistica della politica. Uno spregiudicato privo assolutamente di prudenza che si era messo contro quasi tutti, opposizione esterna ed interna al PD. Con lui rimane sconfitto per sempre il suo padre putativo che è il Peggiore (Napolitano), che gli diede l'incarico di sgovernare l'Italia e che ancora a 90 anni non rinuncia a ritirarsi scomparendo visto che la morte non l'ha fatto ancora scomparire. Ma meglio così, perché assista anch'egli al suo fallimento di ex comunista voltagabbana senza mestiere che è vissuto per tutta la vita solo di politica. Occorre una legge elettorale fondata sul proporzionale senza premio di maggioranza, che annullererebbe il principio di rappresentanza a favore della governabilità ad ogni costo con l'instaurazione della dittatura di una minoranza. Se avesse vinto il sì oltre alle unioni incivili avremmo avuto anche una legge che avrebbe aggiunto la possibilità della adozione per gli omosessuali e persino il pagamento dell'utero in affitto. 
Sono stato costretto per mesi a vivere male temendo una vittoria del sì. Ma l'avevo detto nell'ipotesi di una vittoria del no e ora lo faccio: brinderò con il DOM PERIGNON alla morte politica di questo disonesto che aspirava a fare il dittatore. Mi rincresce solo che vi sia stato un 40% di coglioni che non abbiano capito tutto ciò. Nel quasi 60% del NO bisogna individuare uno zoccolo duro che certamente è stato quello dei 5Stelle, che sono onestamente per il proporzionale nonostante l'italicum potesse andare a loro favore in un ballottaggio. Ma su questo pasticcio di legge elettorale a gennaio si pronuncerà la Corte Costituzionale. Pur di composizione anticostituzionale perché 2/3 dei suoi membri sono stati eletti per 1/3 da un parlamento anticostituzionale causa porcellum dichiarato anticostituzionale dalla Corte e per 1/3 da un presidente della Repubblica, il Peggiore, eletto da un parlamento anticostituzionale. QUOD NULLUM EST NULLUM PRODUCIT EFFECTUM.    
L'unica soluzione  consisterebbe in un autoscioglimento del parlamento non essendo necessario votare una nuova legge elettorale perché riprenderebbe vigore quella precedente al porcellum. Ma la poltronite (attaccamento alla poltrona) contagia tutti, anche i 5 Stelle, gli autonominatisi onesti,  perché per avere la pensione bisogna che la legislatura arrivi a 4 anni e sei mesi. 

sabato 3 dicembre 2016

UNO DI CUI FIDARSI CIECAMENTE COME LUI

Fidatevi di lui ciecamente per diventare ciechi come lui. Mi ricorda quelle guide di montagna di cui ci si poteva fidare "ciecamente" perché quando dicevano "a destra" si poteva essere sicuri che bisognava andare a sinistra, e viceversa.
LASCIATELO CANTARE
Immagine correlata